Abramo in valle Bormida

Meridiana di Bevagna (Davide, Isacco, Hammurabi, Europa, eccetera)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il September 28, 2002 at 06:21:49:

Riporto l'iscrizione umbra che compare
sulla "meridiana di Bevagna" in provincia di
Perugia. Metto direttamente i segni grafici che
compaiono:

EIPE8V+AIShI+DUh+

DVIDADA8DU+SEFC

La scritta, letta da destra a sinistra, viene
letta ufficialmente "T-NURTINS-IA-T-UFErIE
CVESTUR-FARARIUR" (la "r" minuscola e' perche'
ufficialmente in umbro pare ci siano due R, una
piu' marcata dell'altra) e si dice che siano
i "questori del farro", due personaggi chiamati
T.Nurtins e T.Uferie che erano incaricati della
riscossione di tributi in farro. A me non sembra
mica la traduzione giusta...

La parola FARARIUR sono i segni 8ADADIVD che
contengono "ADAD" (nota divinita' della tempesta)
e "IVD" (Giuda), oppure al contrario e' DVIDADA8
con l'inizio che e' il biblico Davide (DVYD).
Cosi' da sola potrebbe sembrare una coincidenza,
se invece notiamo la parola di fianco siamo di
fronte a qualcosa di significativo:

DVIDADA8-DU+SEFC

Che la seconda parola sia DU+SEFC oppure la
lettura ufficiale RUTSEVC possiamo notare la
parola UTSEAC (con la A retica che si scrive F)
oppure UTSEVC (lettura ufficiale), in entrambi i
casi ISACCO biblico (YzHQ, "Ytseaq"). Se diamo
valore Y al segno D abbiamo la seconda parola
pienamente "Isacco", mentre la prima si
leggerebbe "YVIYAYA8 (diventa molto legato a Iove-
Giove-Geova-YhVh).

Lo stesso CVESTUR sono le lettere "cristiane" di
CRESTUV (basta invertire V con R), ma attenzione
che nelle scritte umbre la T e' scritta
comunemente come Y. A questo punto la scritt
CVES+UR compare anche come segni grafici CFESYUR
e abbiamo dunque il "KAESAR-Cesare-Kaiser" (se
usiamo la A retica che si scrive F), oppure
il "chefe assiro", il "capo assiro" (con P-F che
e' Punici-Fenici, CAPO latino e CHEFE spagnolo).

Insomma... e' chiaro che le nostre parole piu'
importanti risalgono a un passato lontanissimo e
tutto cio' potrei scriverlo anche usando la
targhetta di una QUESTURA moderna... pero' cosa
c'entra una MERIDIANA con i nomi di "due questori
che raccolgono tributi di farro"?

Se non fosse una meridiana ma DODICI PETALI di un
fiore-margherita (vedi messaggi sui petali come
dinastie sumere) sarebbe la dinastia sumera di
Akshak, quella il cui regnante e' UNZI (potrebbe
essere Hammurabi e anche l'aquila ANZU che viene
poi sconfitta da Ninurta).

D'altronde cos'e' un FIORE? Con il termine umbro-
etrusco FLERE ci avviciniamo all'ipotesi
delle "ERE" storiche-dinastiche come "FIORI".

In breve, il nome di uno dei due "questori", e'
ufficialmente "UFERIE" (e gia' qui abbiamo U-
FERIE, "u fiore", "IL FIORE"). Leggendolo al
contrario (come siamo abituati noi, da sinistra a
destra) abbiamo EIREFU che la F e' il segno "8"
che nella sequenza semitica vale "B" oppure "s".
Con il valore "B" si spiega il passaggio Bunici-
Punici-Fenici e il nome EIREFU sarebbe EIREBU
(l'etimologia ufficiale di EUROPA, "^RB"
akkadico). Questa stessa "Europa", essendo i
segni "EIPE8V"... io leggo chiaramente "e' PEBO",
con PEBO che diventa (P-F, Punici-Fenici) la
divinita' latina FEBO (anch'essa con valore
globale-continentale).

Ma vorrei entrare nel vivo della dodicesima
dinastia sumera, se sia quella o meno
corrispondente all'impero globale di HAMMURABI.
Con la lettera M-12 simbolo della dinastia
avrebbe senso che l'asta verticale sia appunto la
M (e la cosa collima con il sistema numerico in
base dodici dove il punto vale UNO e la linea
DODICI, vedi messaggio in proposito sui megaliti
liguri di Millesimo). La lettura "moderna" di
questa riga con i nomi dei due "questori":

T-NURTINS-IA-T-UFErIE, al contrario EIrEFU-T-AI-
SNITRUN-T

se sostituiamo la M (il numero DODICI) al segno I
(una cosa anche lecita visto che M e' il plurale
semitico e I il plurale latino-italiano e
oltretutto non compare nessuna M in tutto il
testo della meridiana) abbiamo EMrEFU-T-AM-
SNMTRUN-T

EMrEFU, che con il segno 8 che vale B oppure P
abbiamo EMrEBU oppure EMrEPU, in entrambi i casi
HAMMURABI (e usare questa tecnica significa
trasformare la figura globale etrusca TIN-Giove
in TMN, il TEMONIO-DEMONIO).

Mi fermo qui senza dilungarmi perche' ogni parola
andrebbe considerata in modo molteplice (notate
gli "asini", SIN akkadico e il suo numero sumero
TRENTA, ufficialmente "SNITRUNT", eccetera) e
ogni cambio (anche di una singola lettera) fa
cambiare tutte le parole che appartengono alla
stessa categoria alfabetica (dando conferma della
validita' o meno di tale sostituzione), per cui
immaginate che "Babele biblica" sia questa.
Possiamo pero' far conto che informazioni precise
ce le hanno di sicuro lasciate (vedi per esempio
i petali dei fiori-margherite) visto che anche
loro vivevano direttamente tale confusione.

Tra le tante cose, con la lettura
ufficiale, "CVESTUR" (il "questore") e' "KVs-
DVR", la biblica "Cush-generazione", o
anche "Kish-generazione", una delle piu' famose
dinastie sumere (nell'elenco delle dinastie
regnano per primi subito dopo il diluvio, poi
sono i quinti, gli undicesimi e i tredicesimi).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: