Abramo in valle Bormida

Il vero nome di THOT (iB-is)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il October 01, 2002 at 05:28:47:

La divinita' egizia THOT viene considerata
inventore della scrittura e viene rappresentata
alcune volte con la lettera A in una mano e il
simbolo "ANKH" nell'altra mano.

Il simbolo ANKH lo conoscete benissimo tutti. E'
costituito dalla lettera T sormontata dalla
lettera greca OMEGA (oppure una O latina):

- la lettera T e' l'ultima lettera dell'alfabeto
fenicio-biblico

- la lettera OMEGA e' l'ultima lettera
dell'alfabeto greco

L'altro segno tenuto in mano e' la lettera A, la
prima lettera dell'alfabeto fenicio-biblico e
anche di quello greco.

C'e' pero' qualcosa che non quadra... l'alfabeto
fenicio-biblico ha 22 caratteri, quello greco 24.
Se THOT e' il vero inventore dell'alfabeto
dobbiamo risalire nel tempo a quelli che usavano
gli alfabetari di VENTI caratteri (aB-aG-aD---aR-
as) che sono indiscutibilmente piu' vecchi per
come le due lettere aggiuntive AT esistano
foneticamente gia' all'interno dei venti
caratteri principali (l'ottava lettera, "t", e la
nona, "Y"):

AEVZHtIKLMNPsRSYVpQF (etrusco ufficiale)

BGDhVZHtYKLMNS^PzQRs (sequenza semitica)

Allo stesso modo di prima prendiamo come lettura
fonetica dei segni "A" e "ankh" (tenuti in mano
da Thot), la prima e l'ultima lettera di questa
sequenza semitica di venti caratteri:

- "aB-as", o meglio ancora "iB-is", l'uccello
IBIS, la raffigurazione principale della
divinita' THOT inventore dell'alfabeto

E ho pronta anche la spiegazione su come mai
venga chiamato THOT. Innanzitutto mettiamo ordine
dicendo che "TH" e' un carattere soltanto,
foneticamente simile alla D:

- in una mano il segno "A", che i Fenici, i
Greci, i Russi leggerebbero come "D"

- nell'altra mano il segno "ankh" costituito dai
due segni OMEGA (O) e T

- la lettura "fenicia-greca-russa" della
divinita' "iB-is" e' "D-O-T", "DOT", il THOT
egizio inventore della scrittura


Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: