Abramo in valle Bormida

Brano 148 (DUAT, timoni celesti e organi di Osiride)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il October 06, 2002 at 04:10:03:

In risposta a: DUAT e' la STELLA ("stomaco" a ovest)
Inviato da Mauro il October 06, 2002 at 04:09:18:

Il brano 141 del Papiro di Torino nella sua
introduzione e' esplicito:

"E' il mistero della DUAT, l'iniziazione nei
misteri della Necropoli... l'ingresso nella valle
misteriosa di cui si ignora l'ingresso e la
strada... non farlo vedere da alcuna persona...
questo libro misterioso e' vero... e' un vero
mistero che non deve essere conosciuto da alcun
essere inferiore in alcun luogo. eccetera"

Una delle cose importanti sono le figure che
compaiono a sinistra con le quattro regioni-
organi di Osiride che vengono affiancate ai
TIMONI CELESTI (quello del nord, del sud,
dell'ovest e dell'est, che sono chiaramente PUNTI
CARDINALI). Passo subito allo specchietto:

Mesti, fegato, uomo, NORD
Hapi, polmoni, scimmia, EST
Duamutef, stomaco, cane, OVEST
Kebsennuf, intestini, uccello, SUD

Non dimentichiamoci che il fegato-mappa etrusco-
babilonese riguarda anche le regioni transalpine,
in particolare la GERMANIA che si affaccia sul
mare del NORD. La configurazione dei quattro
organi risulta dunque perfettamente in linea con:

- la zona francese-inglese come stomaco-cane
(vedi messaggio precedente)

- la zona "slava-scandinava" come polmoni-scimmie
(e il polmone inglese, LUNG, si collega
direttamente ai LONGO-bardi)

- le "scimmie" compaiono solo con il Nuovo Regno
mentre prima HAPI (i polmoni) era anch'esso una
figura umana (significa che le zone slave-
scandinave prima erano abitate da persone simili
a loro, dopo da "uomini-scimmia" (un'invasione
dalle steppe asiatiche?, con la conseguenza che i
Lituani potrebbero essere i resti dell'epoca
egiziana di Cheope e anche prima?)

- per gli intestini ci rimangono le zone
mediterranee (escludendo l'Italia che e' parte
del fegato) e il termine akkadico che indica gli
intestini nella divinazione e' TIRANU, che mostra
bene la diffusione dei "TROIANI" in tutto il
Mediterraneo (Tirreno, Tirana albanese, Troia
anatolica, Tiro mediorientale)

- se poniamo la Sardegna come nona casella
riguardante il tempio dei quattro canopi di
Osiride (vedi messaggio nel forum), abbiamo il
fegato-mappa esattamente a NORD (puntando la
stella polare si arriva a Genova, nel pieno del
territorio italico-alpino-germanico), cosicche'
il SUD (gli intestini-uccello) potrebbe
estendersi anche alle coste africane (con la
prima casella del brano 141, sull'oceano
Atlantico del Marocco, che contiene la scritta "A
Osiride, capo dell'occidente, signore
dell'Abydos")

- con questa configurazione Iside non trovava
l'organo esterno di Osiride perche' lo si
troverebbe in Marocco (o in qualche altro luogo
africano), ben lontano dalle zone europee

La fine del brano 148 mostra l'importanza delle
colonie per mantenere le grandi metropoli-
santuari-necropoli egiziane e mediorientali
(quelli di Subartu, che il fegato-mappa localizza
in Piemonte-Liguria, venivano ufficialmente usati
come schiavi in Medioriente):

"Tu non devi leggere a nessun altro uomo,
eccettuato te stesso questo testo di Unnofre...
Non manchera' di nulla nella Necropoli, in cielo,
in terra e in ogni luogo. Egli camminera' tra
coloro che donano gli approvigionamenti ai
Glorificati della Necropoli in verita',
all'infinito."

E c'e' anche l'invito conclusivo:

"Salute a te, Toro dell'Amenti, Capo e Signore
della Perpetuita', dio grande reggente della
Necropoli, accogli l'Osiride ^IW.F-Ankh
giustificato, figlio di Ta-sherit-Min (T3-sRIT-
MNW) giustificata, nell'Amenti bella, in pace. La
MONTAGNA OCCIDENTALE tende le sue braccia per
riceverti insieme a tua moglie..."

In Medioriente ci sono le metropoli-capitali-
necropoli, ma c'e' da qualche parte, indovinate
dove, una MONTAGNA OCCIDENTALE strettamente
legata alle realta' egiziane-mediorientali.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: