Abramo in valle Bormida

^PR (polvere), 50-Enlil e il faraone (PR^h, h^RP-Europa)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il November 02, 2002 at 05:14:51:

In risposta a: 2 Se sia solo una metafora apeiron
Inviato da Massimo il November 01, 2002 at 14:35:43:

Massimo scrive:
"Polvere e' dunque solo una metafora, ma
inizialmente potrebbe essere persino un concetto.
Chiedo a Mauro se le parola ebraica e' la stessa
usata nella condanna di Genesi (2,7 e 3,19)"

Il termine usato e' sempre lo stesso, "^PR",
praticamente uguale all'apeiron "greco". In
quanto tale (^PR) si lega foneticamente a
moltissime cose.

Con la numerazione ufficiale abbiamo 16-17-20
(totale 53), mentre quella che uso io (A=0) ci
fornisce 15-16-19, per un totale di 50, il numero
sumero di ENLIL il cui tempio si trova
a "NIPPUR".... che abbia a che fare con questo
^PR? (il carattere ^ e' una via di mezzo tra una
vocale e la lettera N e nel caso il suo suono
fosse andato perduto ci pensa il termine greco,
apeiron, a riportare tale N).

Oltre che "polvere" il termine ^PR significa
anche "dry earth, loose earth, powder, ashes,
earth, ground, mortar, rubbish". In particolare
abbiamo questo "dry earth" (terra secca) che si
concilia bene con il sopraddetto tempio di Enlil
nella NIPPUR mediorientale.

Con l'alfabeto rovesciato di tipo AsBR abbiamo:

^PR, "polvere"

VhB, "e il (numero) uno" (V-h-B, congiunzione-
articolo-uno)

Da una parte c'e' la polvere, "rovesciando" il
concetto abbiamo l'unita'.

Tornando alle "polveri" bibliche, quella di
Genesi 13:16 ("Rendero' la tua discendenza come
la polvere
della terra, se uno puo' contare la polvere della
terra") e' sempre lo stesso termine ^PR di Genesi
2:7 e 3:19, ma viene accompagnato dalla parola
hARz ("la terra"):

^PR hARz, "polvere la terra" ("polvere della
terra")

Qualcosa di egiziano sembra esserci visto che il
FARAONE sono le lettere "PR^h". Se dobbiamo
applicare la stessa regola che trasforma in
questo modo le prime quattro lettere otteniamo la
classica doppia spirale micenea (seguite le
lettere per capire i giri di questa spirale):

PR^h zAR ("pharaoh tsar"), "faraone zar"

Sebbene la cosa appaia complicata (usare un
metodo di scrittura spiraliforme) c'e' la famosa
divinita' etrusca multiforme TUQULQA che tiene il
QULQA in questo modo:

QULQA, lettura ufficiale etrusca

RzYRB, sequenza semitica di venti caratteri,
foneticamente uguale a "RAz-h^RP" (la "polvere
della terra" letta in modo spiraliforme).

A proposito... sempre la parola faraone, "PR^h",
al contrario e' "h^RP",
foneticamente "EURP", "EUROPA".

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/

ABGDhVZHtYKLMNS^PzQRsT
0123456789...


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: