Abramo in valle Bormida

Suddivisione del ciclo


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il June 18, 2003 at 17:04:02:

In risposta a: Re: Secoli uranici di 84 anni
Inviato da mercurio il June 17, 2003 at 23:45:41:

Mercurio scrive:
: Se Roma e Atene hanno avuto due cicli diversi,
: non vuol dire che i cicli dell'una non siano
: stati influenti per l'altra.

Il ciclo puo' essere lo stesso. Sarebbe da
capire come mai tali differenze. Per esempio le
prime datazioni romane sono forse state
calcolate successivamente, mentre le Olimpiadi
greche hanno una continuita' piu' attestata.

Urano era ufficialmente sconosciuto e sto quindi
pensando se ci siano altri riferimenti celesti
che abbiano la stessa "numerazione". Altrimenti
se lo conoscevano bisogna vedere come veniva
calcolato il suo ritorno ciclico. Se il
programma che uso e' corretto pare che siamo
nella stessa situazione di allora, alla fine di
un secolo... Urano nel segno dei Pesci (non
nella costellazione che quelle alla lunga si
muovono e possono essere loro che spostandosi
fanno sballare i calendari "astrologici" di
qualcuno rispetto ad altri).

Ricordiamoci che esistono normalmente due
calendari, quello solare annuale ben evidente e
un altro generalmente lunare. Combinandoli
insieme (e' un classico) abbiamo un ciclo lungo
che non saprei adesso se in qualche modo puo'
dare vita a un ciclo "uranico". Per capirci,
potrebbero essere arrivati al ciclo-secolo di 84
anni tramite un'altra strada e Urano nella sua
rivoluzione seguirebbe anche lui tale regola per
conto suo.

La cosa che collima con gli 84 anni sono gli
alfabeti di 21 caratteri, nel senso che queste
21 lettere riescono a "numerare" le Olimpiadi
che completano un ciclo. Dunque la suddivisione
di un "secolo" potrebbero essere ventuno periodi
di 4 anni. Con tre lettere abbiamo un calendario
che fornisce secolo e quadriennio:

secolo BG, quadriennio B
secolo BG, quadriennio G
secolo BG, quadriennio D
eccetera


Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/
A-BGDhVZHtYKLMNS^PzQRs-T


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: