Abramo in valle Bormida

Europa/Italia a 8 zampe (KVIL-cavallo di Odino)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 08, 2003 at 11:55:34:

In risposta a: Re: V-L-z (coordinate esagonali), VEL etrusco
Inviato da Mauro il July 08, 2003 at 10:46:13:

Ogni popolazione vede a suo modo il territorio.
La Chimera e' TINsKVIL, "TIN che e' KVIL", con
questo KVIL che ha decine di sinonimi e
interpretazioni (senza ricorrere ai significati
che compaiono usando gli altri alfabetari):

- il "territorio VIL" (KI.VIL) legato alla
coordinata esagonale V-L-z

- e' anche KLV-KLB-KALBU, il cane-vampiro-
Lamastu raffigurante il territorio come la
figura di Ercole in culla

- Ercole sulla stele di Usseglio e' HER-CVLI,
la "hR-montagna CVLI"

- Ercole e' anche h-R-K-L ("montagna intera",
KVIL come "tutto il territorio")

- e' LB.KI, "anima-cuore del territorio"

- e' K-wheel, la "regione della ruota"

- KI-regione e' "qui", "qua" italici

- TINsKVIL, "TIN che e' come VIL", potrebbe
anche mostrarci un cambio alfabetico (TIN
equivalente a VIL, entrambi AN oppure AL, una
bivalenza presente ovunque)

- eccetera

Con ODINO paragonabile a TINA etrusco (quello
dalla cui testa esce la localita' "vulcanica"
UTU.AN-Minerva) abbiamo il territorio-KVIL come
CAVALLO a otto zampe, quattro nel versante
mediterraneo e quattro nel versante transalpino,
oppure se vogliamo limitarci a una figura piu'
piccola la solita Italia con quattro localita'
tirreniche e quattro adriatiche.

Treviri tedesca risulta essere fondata dagli
Assiri mille anni prima di Roma (ci sono anche
quadri e targhe ufficiali che riconoscono
l'evento). Siamo in un'epoca "primordiale" con
questi Assiri che parlano notoriamente una
lingua akkadica. Se parlo spesso dell'Italia non
dimentico certo che quelli oltre le Alpi
scendono in Italia (anzi SALGONO verso il SUD-
cielo) in continuazione.

Molti reperti etruschi sono identici a quelli
sul fiume Elba tedesco.

Se dobbiamo delineare adesso quali siano le
forze in campo, abbiamo un continuo arrivo dal
nord che ogni volta crea una base imperiale che
si estende fino in Medioriente-Egitto. I pezzi
mediorientali pero' si staccano mantenendo la
cultura dell'epoca e diventando a loro volta
nazioni indipendenti. I continui arrivi dal nord
fanno cambiare la situazione delle capitali
italiche. Ogni volta una rivoluzione linguistica
perche' tutti usano alfabeti diversi e ogni
cambiamento si riflette in tutti i mondi
circostanti.

Ufficialmente ci sono gli Akkadi che arrivano in
Medioriente e spariscono nel nulla. Qual e' la
loro patria di origine? Si dice sia il deserto
arabico...

Come una fenice che risorge, mille anni dopo ci
sono gli Amoriti (prima dinastia babilonese) che
parlano la stessa lingua akkadica (quella che
dovrebbe essere scomparsa) e diventano poi
famosi come Babilonesi. Se le date sono giuste
esiste un luogo dove per mille anni hanno
parlato Akkadico, ma dov'e'?

Tanti secoli dopo ecco gli Aramei-Cananei
(all'incirca siamo nell'epoca hurrita
mediorientale) e anche loro parlano una lingua
imparentata con quella akkadica-amoritica. La
loro patria continua a essere ufficialmente il
deserto arabico dove non c'e' nulla di nulla
riguardante queste popolazioni.

Nel contempo abbiamo tutta l'Europa che ogni sua
lingua risulta essere legatissima al mondo
akkadico-amoritico-arameo-cananeo (nel passaggio
da amoritico ad arameo sembra che abbiano girato
l'alfabeto).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/
ABGDhVZHtYKLMNS^PzQRsT



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: