Abramo in valle Bormida

tANKVILTARNAI, "trilingue" etrusca (O-AN--K-FIL--T-ADNAI)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 08, 2003 at 15:52:32:

In risposta a: KALKI, cavallo profeta, e KALKAs, fegato-mappa
Inviato da Mauro il July 08, 2003 at 12:05:02:

Pagina 113 del libro di Facchetti:

tANKVILTARNAI

Questa parola e' importante perche' estende il
termine "divino" TINSKVIL, il nome che compare
sulla gamba della Chimera (vedi messaggio
precedente quanti significati e letture siano
collegati a questi segni):

tANKVILTARNAI, lettura ufficiale etrusca

O-AN---freccia-FIL---T-ADNAI, segni visivi

nel primo caso abbiamo la scritta con l'alfabeto
che usa il segno O (la t ufficiale che in altre
scritte e' T)

nel secondo caso abbiamo la scritta quando si
usava il segno freccia (fonetica dubbia, compare
in molte scritte che sembrano piu' antiche delle
altre)

nel terzo caso abbiamo la scritta quando si
usava l'alfabeto con il segno T

E' interessante la lettura della parola usando
la sequenza fenicia:

Z-BL---freccia-DHY---T-BSLBH

La questione "Abele" compare in tutte tre le
versioni (Z-BL, freccia FIL letta VIL-bil, T-
BSLBH che e' Basileo e al contrario HBLSB, "ABL-
s-B", "Abele che e' numero uno". La scrittura di
ABL come segni OAN ci mostra il segno O come
numero ZERO (la A=0 di ABL biblico)

Il segno O come zero (equivalente dunque ad A=0)
puo' essere un'altra indicazione che sia la T
che il segno freccia potrebbeor essere la prima
lettera dell'alfabeto e non l'ultima (alfabeti
rovesciati con T=0 e freccia=0).

Notate anche che FIL e' "figlio di DHY", "figlio
di dio", oltre che la corrispondenza tra Basileo
e Adonai.

Tutto cio' e' importante perche' sembra fornirci
l'indicazione di come leggere le scritte
nell'epoca-alfabeto del segno freccia, in quella
del segno O e in quella del segno T. Tre epoche
diverse o anche tre regioni-popolazioni che
usano alfabeti diversi.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/
ABGDhVZHtYKLMNS^PzQRsT



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: