Abramo in valle Bormida

Segno A, mer egizio, M-hR ("della montagna")


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 17, 2003 at 16:23:18:

In risposta a: Datazioni akkadiche eccetera eccetera
Inviato da Mauro il July 17, 2003 at 16:16:44:

Cartesio scrive:
: : Per esempio: ti ho fatto
: : toccare con mano la traduzione della stele
: : egizia,

Mauro risponde:
: Cosa significa Meretseger? Da dove viene il
suo
: nome se gli stessi segni risalgono a DUEMILA
: anni prima?

Il segno A abbiamo visto che compare nelle prime
dinastie egizie e assume la fonetica "mer". Cosa
significa? Perche' lo hanno chiamato cosi'? Che
lingua usavano all'inizio nell'epoca
prefaraonica?, l'Aramaico come ci dice
Sant'Agostino?

Sulla scia di quanto ho scritto e' "M-hR"
(proveniente dalla montagna, "della montagna").

Dicevo che il segno A ricalca la forma della
pianura padana (Appennini e Alpi come aste e la
costa come trattino in mezzo). Lo chiamano segno
ALP e infatti si chiamano ALPI. Significa anche
toro e infatti i santuari camuni e il monte Bego
dei Liguri hanno un sacco di iscrizioni taurine.

Non parlatemi delle iscrizioni protosinaiche con
la faccia del toro... allora ci sono anche nelle
iscrizioni protoelamitiche e in quasi tutto il
resto del mondo (le piu' antiche sono in Grecia
e sul Danubio, dove ci sono inoltre quasi tutti
i segni degli alfabeti successivi).

Una lingua semplice e facile da usare non la si
dimentica, continua a essere usata, e
francamente preferisco credere a Sant'Agostino
piuttosto che ai tanti esperti che ancora non
riescono a spiegare sensatamente cosa ci fosse
in Italia nel periodo preromano.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/
ABGDhVZHtYKLMNS^PzQRsT


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: