Abramo in valle Bormida

Egitto, la vitella e il tafano


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il April 08, 2002 at 04:32:11:

Questo mi pare che sia il mito della mucca Europa-
Io che viene rincorsa dal tafano-Giove. Compare
nella Bibbia in questo modo:

"L'Egitto e' una vitella graziosa ma dal
settentrione si getta su di lei un tafano"
(Geremia 46:20)

La VITELLA compare biblicamente con queste
lettere:

^GLh, "vitella" (molto "gallica")

Il TAFANO non c'e'! Compare su alcune Bibbie ma
nell'originale proprio non c'e' (rimane comunque
il parallelo della mucca-Europa-Io-
vitella.egiziana punta dal tafano-Giove-Geova).
Ecco la versione senza questo tafano:

"Egypt a very fair heifer, but destruction
cometh, it cometh out of the north" (Geremia
46:20)

Tra parentesi il termine inglese, HEIFER, mostra
il heiber-baru-ebreo tramite il passaggio B-P-F
(babbo-papa', e poi Punici-Fenici).

Dunque... la capitale la possiamo anche
posizioniare sul fiume NILO, ma quella e' quasi
una capitale-cimitero. L'impero di Ramses che si
estendeva fino all'Eufrate viene mostrato
chiaramente nei "cieli stellati" (famoso quello
di Seti figlio di Ramses). L'Eufrate scorre
dietro la mucca-Alpi e continua... e' vero che
c'e' il mar Nero in mezzo, ma idealmente (e anche
nei cieli stellati egiziani lo si nota) il Tigri-
Eufrate orientale e' la continuazione del DANUBIO
europeo.

Gli Egiziani ci stavano. In epoca antica forse in
tutta Europa, in epoca piu' recente gli ultimi
avamposti sono quelli italici. Indubbiamente il
Veneto si candida a essere uno di questi luoghi
(nei fegati-mappa e' da questa regione che "lo
schiavo fugge via", e sembra l'esodo di Mose' che
raggiunge il monte biblico Horeb-Sinai degli
Orobii e Galli Senoni).

La fascia "orientale" dell'Italia (delimitata dal
fiume Adige, dalla costa fino al fiume Metauro e
poi sempre a sud seguendo il Tevere), viene a
comporsi di due zone che sono entrambe legate a
EDOM (che sarebbe in origine Esau' il rosso), il
Veneto in alto (con l'ADAM-ello) e l'Italia
centro-meridionale della "domo-casa" latina in
basso (Toscana-Emilia escluse). Tutto cio'
collima pienamente con la Bibbia e ci fornisce un
confine preciso su cui devono essersi confrontati
gli imperi passati. In questo modo l'Adriatico
rientra completamente nella fascia "rossa" di
Edom-Esau' e anche il nome ADRIA e' RED-rosso al
contrario.

Tornando all'Egitto che nella Bibbia e'
una "vitella". Questo di cui si parla e' l'Egitto
europeo (il famoso toro-bue-vitello-eccetera).
Indubbiamente la citta' greca di TEBE poteva
essere uno dei centri che dominavano questo
territorio, anche lasciandola posizionata nel
luogo greco attuale (il Tiber-Tevere come confine
del territorio egiziano-tebano, con la giusta
mitologia del faraone Fetonte che in valle padana
cade nel fiume e anche il tebano Ercole che si
trova a combattere contro i Liguri).

Prima di Tebe, pero', la capitale egizia era la N
(la biblica AN, "On") e questo riporta l'Italia
di Noe' al centro della questione egiziana piu'
antica (nei fegati-mappa prima che Manzazu la
penisola italiana, o parte di essa, viene
chiamata Naplasum, "bella vista", con il segno NA
che identifica tale regione in tutti i secoli-
millenni in cui c'e' stato l'uso dei fegati-
mappa). Comunque sia, la Tebe greca-erculea si
affaccia praticamente sull'Adriatico, il mare del
fiume Po. Non sono in Medioriente i luoghi
biblici, sono qui da noi e ci vuole un poco di
tempo per identificarli con precisione.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: