Abramo in valle Bormida

d-MAR.TU e AN.AN.MAR.TU, d-Teshub e AN.TASHUBBA


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il May 21, 2002 at 05:34:37:

Le due divinita' d-MAR.TU e AN.AN.MAR.TU sono la
stessa cosa. Ce lo dice il JCS 31 (pagina 178):

"We learn from these texts that the gods d-MAR.TU
and AN.AN.MAR.TU are identical"

La cosa e' abbastanza ovvia dato che il segno "d"
indicante la divinita' e' il segno AN (la stella-
asterisco). Sarebbe piu' naturale la presenza di
un AN soltanto ("Anmartu") mentre qui notiamo che
in questo caso il segno "d" corrisponde a due
segni AN.

Il segno AN non viene considerato divino quando
non si parla di divinita', ma in presenza di tali
divinita' e per di piu' all'inizio del nome,
siamo al cento per cento con questa conclusione:

ANTASUBBA lo possiamo leggere d-Teshub

ANTARES lo possiamo leggere d-Tares

C'e' anche uno specchietto bronzeo etrusco che
sembra riportare questa equivalenza (pagina 252
del libro di Facchetti):

il genietto MARIs HUSRANANA (collegato a Minerva)

da destra a sinistra abbiamo la parola MARIs
(MAR.TU), da sinistra a destra ANANARSUH,
AN.AN.AR.SU.H, che differisce da AN.AN.MAR.TU
oltre che per la S-T (Mars-Marte) per la M che
abbiamo visto che non sempre viene espressa
(essendo la specificazione semitica), come nel
caso dei due segni equivalenti HAR e MUR
(riconducibili a hR, "montagna" e M-hR, "della
montagna").

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: