Abramo in valle Bormida

Egiziani


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il June 06, 2002 at 06:05:42:

Con gli Egiziani c'e' tutto quello che serve per
riscoprire il passato dell'Europa ma sarebbe piu'
facile con libri che ne parlino in dettaglio
(ottimale sarebbe avere le immagini dei
geroglifici, la loro lettura e la traduzione, e
in pochi testi ho trovato tutte tre le cose
insieme).

Alcune cose in ordine sparso:

la cronologia egiziana appare abbastanza corretta
(grazie alle levate astronomiche di Sothis-Sirio
riportate nei testi egiziani) mentre quella
biblica e quella babilonese sono sicuramente da
rivedere; sulla datazione biblica ho scritto
parecchio, su quella babilonese da cui hanno
preso tutte le date antiche ci sono cose
importanti da verificare (per esempio perche' la
seconda e la terza dinastia sono considerate
sovrapposte invece che consecutive?)

Tutankhamon e' il sovrano di "ON (Tebe)
meridionale", il che significa che esiste una "ON
(Tebe) settentrionale"

nei fegati-mappa c'e' MAGALGALLA che regna sulla
catena alpina e ha la testa di cane, mentre in
Egitto abbiamo ANUBI (al contrario UBANU, il
monte Cervino di questo MAGALGALLA) che ha la
testa di cane ed e' la divinita' OCCIDENTALE

nell'archivio dei vini di Tutankhamon la maggior
parte provengono dalle vigne del FIUME
OCCIDENTALE (per chi si trova in Egitto gli unici
fiumi occidentali sono in Italia-Francia-Spagna)

in una tomba dell'epoca di Amenophi III e del suo
successore Akhenaten, ci sono le figure di nove
nemici degli Egiziani ma non so se il testo
tradotto e' ordinato come le figure e non viene
detto che valore hanno i geroglifici che
compaiono (nel terzultimo, che forse sono i
Tiehenu-Libici, compare il cerchio con la croce
che e' un simbolo parecchio usato in Italia)

Cristo, tanto piu' nella sua versione "romena-
balcanica" HRISTO, sembra essere simbolo
dell'unione dei due regni egiziani, quello di
HORO e quello di SET, HR-ST

il fatto che da noi sia Cristo e non Hristo ci fa
pensare alla H-C di Ham-Cam (Horo e' anche il KUR-
cuore, regno dei morti nei testi mediorientali)

Horo e' rappresentato con il colore VERDE (come
il VAYU-Geova-Iove divinita' del nord-ovest
vedico)

sempre dovuto alla H-C di Ham-Cam abbiamo HAPI
(il "CAPO") che e' la divinita' SCIMMIA che
tutela i POLMONI

HAPI, la scimmia che tutela i polmoni, e le altre
divinita' che tutelano fegato, stomaco e
intestini, sono i QUATTRO FIGLI di HORO (il
territorio di HORO, l'Europa, diviso in QUATTRO
regioni)

il fegato e' la catena alpina, Francia-Germania-
Italia, i polmoni non possono che trovarsi in
ASIA, al limite in Russia, ma dipende tutto se la
testa viene considerata a ovest o a est
dell'Europa

il cuore rimane dentro il corpo e non viene
depositato in un contenitore come gli altri
organi per cui potremmo anche immaginare il cuore
in Egitto, il fegato in Italia-Germania, e i
polmoni potrebbero risultare in Africa con questo
GRANDE HORO che viene a delinearsi con la testa a
SUD e il corpo AFRICA-EUROPA insieme (tutta
l'ASIA diventa SET)

SET e' anche l'ippopotamo egiziano che nei "cieli
stellati" del Nuovo Regno occupa la zona
mediorientale (con una serie di stelle che
indicano le citta' lungo il fiume Eufrate),
perfettamente in linea con la posizione di SET
che stiamo delineando

non ho ancora trovato una descrizione detagliata
del "gioco" del SENET (la tavola con trenta
caselle come i "reticolati" sumeri e del monte
Bego che potrebbe essere una descrizione del
territorio diviso in tre fasce, l'epoca TREBLANI
delle tavole eugubine nonche' le tre fasce dei
figli di Noe') ci sono pero' alcune caselle
significativamente "geografiche" che vengono
considerate "svantaggi" e contengono il
geroglifico dell'acqua, mentre i "vantaggi" sono
invece le caselle NEFER con NAPER ("NAFER"
essendo P-F, Punici-Fenici) che compare spesso
nelle scritte etrusche

NAPER compare anche nel cippo di Perugia (pagina
176 del libro di Facchetti) dove compaiono anche
HENNAPER, una divinita' egiziana, e molte altre
parole riconducibili al mondo egiziano (la parola
tutta attaccata VELtINAsARZNALCL puo' essere
letta al contrario con i caratteri latini come
TUT-ANZQ-AMANIO-TEV ("Tut-ankh-amon del TEV-ere",
che singolarmente sono parole molto italiche a
partire dal TOTA eugubino-ittita-statale)

NEFER-TITI, moglie di Akhenaten, si dice sia una
MITANNA la cui capitale (ancora da localizzare)
Washgana e' leggibile in Semitico come "^sV GN",
il "GIARDINO DI ESAU'" (la catena alpina fino ai
Balcani) per cui non mi sembra di sbagliare
vedendo i Mitanni profondamente legati al fiume
Danubio e al MIDA con orecchie d'asino dei tempi
successivi

i primi sei mesi del CALENDARIO egiziano sono
THOT, PAOPHI, ATHYR, CHOIAK, TYBI, MECHIR e
abbiamo tre numeri sul dado etrusco che
corrispondono bene (HUt, tU, MAQ e potrebbe anche
starci il quarto numero etrusco, "sA", come
iniziale di CHOIAK)

in Egiziano "unificazione" si dice SEMA (come
SEM, la "fascia geografica" in mezzo) e questo
termine viene usato dai faraoni per simboleggiare
l'unificazione dei due regni egiziani (Alto-
bianco e Basso-rosso); in questo senso i "nove
prigionieri" vengono chiamati POPOLI DEI NOVE
ARCHI con gli "archi" che potrebbero
rappresentare le "baie", bacini fluviali e
relative pianure

i popoli del Mediterraneo vengono chiamati
HAUNEBU (si ritorna ad ANUBI-cane-ovest e al
monte UBANU-Cervino di Magalgalla-cane, con
HAUNEBU che diventa CAUNEBU con la H-C di Ham-Cam)

i Nubiani (che come nome sono legati al cane
ANUBI-ovest) vengono chiamati IUNTYUSETY che
contiene ANTA e come simbolo vedo la piuma e
l'uccello sul bastone che compare nella lapide
picena di Novilara (con i Piceni che hanno PICO-
uccello come simbolo)

eccetera


Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: