Abramo in valle Bormida

Caronte-Reshep-Sharruma-Thor


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 11, 2002 at 05:31:45:

Partiamo dall'etrusco XARY-Caronte che ha
il "martello" come il dio del tuono ittita e
anche come THOR:

Etrusco: XARY
Biblico: RBsP, "capo della porta" (esattamente il
ruolo di Caronte)

Questo RBsP, "REBUS-eP" e' anche "RES-eP" (la
divinita' "RsP" fenicia-mediterranea):

- come segnala Carlo l'animale di Reshep e' una
GAZZELLA, ARMU akkadico che si legge
biblicamente "s-ARM", "che e' Siria-Aram" (Shar-
ruma)

- nei rilievi di Yazilikaya c'e' Sharruma
all'inizio della processione delle divinita'
ORIENTALI (quelle che identificano i luoghi
geografici turco-mediorientali, nella posizione
dunque della TROIA anatolica)

- RB-sP come "capo della porta" e' colui che
comanda sullo stretto del Bosforo, la TROIA
anatolica

- il "martello" di Sharruma e' il MJOLLNIR di
THOR (THOR e TROIA anatolica) il cui nome M-
JOLLNIR ha il "ME" iniziale (il prefisso semitico
M- di specificazione) e di seguito ELENA di T-
ROIA, "di JOLLNI-R"

- il martello MJOLLNIR di Thor-Sharruma puo'
essere letto biblicamente: M-AL-NhR, "del dio
fiume", oppure M-AL-N^R, "del dio giovane" (Thor
difatti e' giovane cosi' come Sharruma)

- questo martello MJOLLNIR (che nel nome contiene
ELENA) e' soggetto a un "rapimento" come per
l'Elena di Omero e il rapitore e' un gigante con
un nome simile a THOR, THRYMIR, il THR-TROIA di
YMIR-AMURRU-OMERO, il monte italico MERU-Samaria-
eccetera (dalla Troia anatolica ci spostiamo alla
Troia italica e la leggenda nordica prosegue con
la sconfitta di questa Troia "omerica")

Analizziamo gli altri personaggi che compaiono
insieme a XARY-Caronte (in particolare
TYXYLXA, "Tuchulcha", l'altra divinita' etrusca
dell'oltretomba):

Etrusco: XARY, Caronte-Sharruma
Biblico: RBsP, "capo della porta"

Etrusco: TYXYLXA, Attushulsha-Hattusilis (nome di
regnanti ittiti)
Biblico: TPRPYRB, T-PRPYR-B, il PRPR fiume di
Damasco che e' Siria-Aram (s-ARM, Sharruma)

La questione siriana-aramaica-ittita-etrusca
(senza andare troppo indietro nel tempo) si
spiega storicamente in questo modo:

- la regione TUSHKA conquistata degli ASSIRI e'
la TOSCANA del periodo in cui gli Aramei-Siriani,
e subito dopo gli Assiri, allargano il loro ponte
europeo-anatolico-mediorientale a spese delle
popolazioni italico-bibliche

- la regione AMURRU con capitale ALEPPO sono le
nostre ALPI (il monte Meru-Mari-Martu-eccetera)
con capitale ALBA delle Langhe, Albalonga la
nemica di Roma-Tebe sul Tevere (nel periodo
ittita siamo confine tra il loro impero e quello
egiziano)


TROIA e la "porta" tedesca, TUR, ma non e' solo
quella anatolica una "porta", lo sono tutte le
BAB esistenti (le "porte" akkadiche). Per esempio
Populonia-Babilonia e' BAB-ELENA, dunque TUR-
ELENA, Elena di Troia, nipote del re di ETOLIA-
ITALIA (considerando la valle-regione "Elena"
tutto intorno abbiamo TUR e BAB, "porte" che
portano a questa regione).

Tornando a Sharruma in posizione anatolica (nel
rilievo di Yazilikaya) dobbiamo constatare:

- si trova in quella posizione ma il cappello e'
uguale alle divinita' OCCIDENTALI (non l'abbiamo
ancora verificato ma sono pronto appunto a
scommettere che il tempio di Yazilikaya e' stato
disegnato in modo che le divinita' a sinistra
provengano effettivamente da ovest; non ho ancora
trovato una mappa del luogo con l'indicazione dei
punti cardinali)

- il simbolo che Sharruma tiene in mano e'
costituito dal segno "8" (nell'alfabeto
rovesciato e' la "s") e dal corpo senza testa
(nella Bibbia si dice ARM), per cui la scritta si
legge "s-ARM", SHARRUMA, "che e' Siria-Aram"

- allo stesso modo abbiamo Teshub con il
segno "8" e la faccia del "bue", "s-AB", "s-BUE",
si tratta proprio di TE-SHUB

- allo stesso modo Hepat sarebbe da leggere in
questo rilievo SHEBAT (s-BT, "che e' grano" e
difatti e' una divinita' "agricola"), con il
segno "8" iniziale, la lettera "s"

- nella lettura di HEBAT con HE che
significa "fiume" (HE cinese, E sumero) ci
ritroviamo perfettamente d'accordo, difatti il
segno "8" come "s" e' proprio un SSS-ERPENTE
(quello a forma di "8" che si morde la coda) e in
quanto tale e' notoriamente anche un FIUME


Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: