Abramo in valle Bormida

Pelasgi e citta' fortificate


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il September 01, 2002 at 04:28:59:

In risposta a: Cortona, Pisa, Caere, eccetera (citta' pelasgiche)
Inviato da Mauro il September 01, 2002 at 04:28:07:

Questo messaggio dovrebbe farci riflettere sulla
maggior parte delle "fortificazioni" presenti in
Italia. Siccome si dice che prima dei Romani e
degli Etruschi non c'era nessuno, qualsiasi
pietra accatastata in forma di costruzione viene
fatta risalire a questi due popoli.

Abbiamo appena visto che molte citta' etrusche-
italiche sono da retrodatare all'epoca pelasgica.
Qual era la specialita' dei Pelasgi? Erano i piu'
famosi COSTRUTTORI DI MURA (pagina 228 del libro
di De Palma):

"La loro abilita' di costruttori e' tra l'altro
ricordata in relazione alla costruzione che essi
compirono del muro ciclopico che circondava
l'acropoli di Atene nell'ultima fase del periodo
miceneo."

I "luoghi fortificati" tra parentesi vengono
detti MzRYM nella Bibbia, termine che viene
tradotto come EGITTO, ma attenzione che Erodoto
diceva che le iscrizioni ittite erano egiziane,
creando dunque i presupposti che questo "Egitto"
come "luoghi fortificati" fosse esteso
anticamente dal Medioriente in tutta l'Europa e
nei periodi in cui era unificato (vedi anche Alto
e Basso Egitto nei testi egiziani). Il regnante
assoluto poteva trovarsi in Egitto, in Anatolia o
in un altro posto ancora (matrimoni e mescolanze
fra le dinastie regnanti ne abbiamo fin dai tempi
di Semiramide con il suo successore di stirpe
scita e abbiamo anche gli attestati di relazioni
coniugali tra Ittiti ed Egiziani).


Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: