Abramo in valle Bormida

Umbri


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il March 07, 2002 at 05:21:34:

La quinta tavola eugubina e' multilingue e
secondo me nella parte in caratteri latini viene
riportata la data della ricostruzione del tempio
di Gerusalemme:

http://www.comune.gubbio.pg.it/tavole/tav5b.jpg

"TLATIE... HOMONUS. DUIR... OTE. A. VI"

"TLTA (terzo) H-MNS (il mensile, il mese) DUIR
(Adar) A (anno latino) VI (numero sei)"

"E completarono questa casa il giorno TLTA
(terzo) del MESE ADAR nel SESTO ANNO del regno di
Dario il re" (Esdra 6:15).

Il pezzo in caratteri latini e' divisibile in
quattro blocchi che riportano alla fine la
sequenza "A. VI" (anno sesto) e nelle tavole
successive il tutto termina con "A. CCC" (anno
300). Non date retta alle traduzioni che trovate
in giro (sono completamente differenti l'una
dall'altra e non hanno quasi alcun senso, quasi
tutti non si sono neanche accorti che e' una
multilingue).

Ma piu' che altro mi premeva segnalare a Forin
che la parte in caratteri umbri della quinta
tavola e' quasi completamente scritta usando
delle radici bifrontali:

http://www.comune.gubbio.pg.it/tavole/tav5b.jpg


Riporto qui la lettura fatta dagli esperti
(segnalando che i segni etrusco-umbri "DYD"
vengono letti RTR, le consonanti della
costellazione Arturo, ma francamente un italico
li puo' leggere come DVD, il re Davide; tanto
piu' che la quarta tavola eugubina inizia con la
parola PURTUVITI... questo PUR-TUVITI che compare
ripetutamente in questa quarta tavola e'
foneticamente pir-Davide, la casa di Davide
usando il PIR anatolico)

VHVELKLU: v-h-v-(e)-l-k-l-(u)
FEIA: FRATREKS: UTE: KVESTUR:
PANTA: MUTA: (pn)-ta-mu-ta
ArFERTURE: (aRfe)-r-tu-r-(e)
SI:

PANTA: MUTA: (pn)-ta-mu-ta
FRATRU: (8)-ra-t-ru
ATIIErIU: (ati)-ie-r-iu
MESTRU: KARU: (mest)-ru-ka-ru
PURE: ULU: (pure)-u-l-u
BENURENT: (b)-en-ur-en-(t)
ArFERTURE: (aRfe)-r-tu-r-(e)
ERU:
PEPURKURE: p-e-p--ur-k-ur-(e)
NT:
HERIFI: (her)-i-f-i
ETANTU: (e)-t-an-t-(u)
MUTU: (m)-u-t-u
ArFERTURE: (aRfe)-r-tu-r-(e)
SI:

Se diamo il valore SEI alla parola SI che compare
nei due blocchi (cosi come compare quattro volte
il numero VI nei pezzi in caratteri latini)
abbiamo le parole ERU, NT e SI che sono le uniche
senza bifrontalita' e sono precedute sempre da
una parola che finisce con URE (ArFERT-URE,
PEPURK-URE, ArFERT-URE), come dire che appunto
sono dei numeri.


Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: